Logo Blogzine
Untitled-5

Il PR Manager del futuro secondo il PR World Report 2015

In Weagroup ci occupiamo tutti i giorni di PR e Digital Pr in particolare per brand del beauty, del fashion e del food, interloquiamo con giornalisti e blogger, monitoriamo gli esordi e gli sviluppi dei nuovi influencer, produciamo contenuti destinati a magazine e testate on line che raccontino i brand, gestiamo profili social e dialoghiamo con la carta stampata.

I processi di visibilità e le PR stanno vivendo cambiamenti senza precedenti, assumendo una funzione centrale di brand building nel mondo dei media di oggi, sempre più integrati tra loro.

Il World PR Report research study, promosso da Holmes Report, ci conferma che nell’odierna internet society le frontiere delle Pubbliche relazioni si allargano sempre di più, diventano fluide e cambiano le abilità richieste ai professionisti della comunicazione. Oggi l’esperto di Pr non si rivolge più soltanto ai giornalisti della carta stampata, ma anche a tutti coloro che scrivono e commentano nel web e hanno la capacità di influenzare le opinioni dei propri fan o follower: blogger, community manager, giornalisti dell’online, opinion leader.

Ecco perché i Pr manager devono assumere un approccio strategico ed essere preparati nella creazione di contenuti, nel coinvolgimento degli influencer, nelle attività di social management e di engagement, con capacità di analisi, di pianificazione, di lettura e di interpretazione di insight e analitycs. Proprio per questo le Pubbliche Relazioni devono essere vissute – sottolinea il World PR Report research study – come parte integrante delle strategie di comunicazione. L’integrazione delle PR in un piano di comunicazione consente di proiettarne la visibilità dei messaggi in contesti non auto-referenziali, enfatizzando gli effetti del messaggio sui diversi pubblici coinvolti e rafforzando i valori del marchio.